"I Dossier di nailpro.it
ogni mese, per tutto il mese, una raccolta di
articoli focalizzati su un tema particolare

Come trattare le cuticole

Come Trattare le Cuticole

Proteggi le tue clienti e la loro salute con una mini guida utile per identificare e trattare le cuticole in modo appropriato. Un primo e più diffuso malinteso quando si parla di cuticole è: che cosa è esattamente la cuticola?
Probabilmente pensi di saperlo, e forse lo sai davvero. Molte onicotecniche hanno invece dei dubbi e chiamano erroneamente cuticola parti delle unghie che in realtà non lo sono.
Per te, una piccola lezione di anatomia dell'unghia per rinfrescare le tue conoscenze e non arrivare mai impreparata al tavolo di lavoro.

Ricorda innanzitutto i termini: matrice dell'unghia, eponichio e cuticola.

Per prima cosa identifica la matrice dell'unghia:
si tratta della piccola area di tessuto vivo sotto l'eponichio che crea le cellule dell'unghia.
La principale funzione dell'eponichio è di proteggere la matrice dell'unghia da tutto ciò che potrebbe infettarla.
La differenza tra l'eponichio e la cuticola crea non poca confusione a molte onicotecniche. Secondo Doug Schoon, consulente scientifico per CND e autore del libro Nail Structure and Product Chemistry, l'eponichio è costituito dalla zona di pelle viva che confina con la base della lamina ungueale.
Questa zona è facilmente confusa con la cuticola, che è invece il tessuto morto che aderisce alla lamina ungueale. Schoon scrive che la cuticola si espande dal lato inferiore dell'eponichio, così che le due parti potrebbero sembrare la stessa cosa, ma non lo sono!
Durante la manicure puoi spingere indietro l'eponichio per esporre e rimuovere la cuticola, ma fai attenzione a non inserire mai nessuno strumento sotto la piega dell'unghia stessa. Questo potrebbe causare danni e infezioni.

Il corretto trattamento della cuticola è un passo importante in ogni servizio nail, ma è utile soltanto se eseguito correttamente. Continua a leggere per scoprire che cosa una brava onicotecnica dovrebbe fare per eseguire una corretta "cuticle care".

Rimozione corretta della cuticola

bastoncino d'arancio   Cuticle 4

1. Dopo aver eliminato lo smalto o il prodotto da ricostruzione, comincia a preparare le unghie applicando il prodotto scioglicuticole e immergendo le mani in acqua calda in cui hai aggiunto del sapone per ammorbidire pelle e cuticole.
Dopo alcuni minuti, togli le mani dall'acqua e asciugale con un panno pulito.
 
2. Scegli il tuo strumento: puoi utilizzare uno spingicuticole in metallo con forma a cucchiaio, più efficace e più facile da usare, o un bastoncino di legno d'arancio, un pezzo classico della manicure, anche casalinga.
 
3. Impugna lo strumento nello stesso modo in cui faresti con una matita; mantieni una presa leggera ma ferma. Poggia il bordo dello strumento contro l'eponichio e spingi contro di esso delicatamente. L'eponichio dovrebbe così "scivolare" indietro, mettendo in evidenza la cuticola. Ripeti questi passaggi su tutte le unghie. Se stai usando uno spingicuticole, ricorda di smussare tutti gli angoli appuntiti e ruvidi con una lima per unghie prima di spingere la cuticola.
 
4. Ora che la cuticola è esposta puoi rimuovere il tessuto morto dalla lamina ungueale. Se stai per eseguire una ricostruzione, qualsiasi pur minuscolo residuo di cuticola interferirà con l'adesione ottimale del prodotto alla lamina ungueale, compromettendo il tuo lavoro. Stessa cosa succede anche per una semplice smaltatura.?Per una rimozione ideale della cuticola, Schoon raccomanda di usare una punta in metallo dalla forma a cucchiaio o piatta, oppure un bastoncino di legno d'arancio. Con l'aiuto di un prodotto scioglicuticole non è difficile distaccare e rimuovere completamente il tessuto morto senza in nessun modo danneggiare la lamina ungueale. Non usare mai pinzette, tronchesini o lime elettriche per rimuovere la cuticola! La lima elettrica causa frizione e una sensazione dolorosa di bruciore sulla lamina ungueale. Il tronchesino dovrebbe essere usato solo per tagliare quelle escrescenze di pelle morta che si trovano sui bordi delle unghie.

Nota: per tagliare in maniera corretta queste parti usa il tronchesino con una lima affilata e taglia la pelle morta al di sopra del livello di confine con la pelle viva. Mai stringere e tirare l'escrescenza di pelle morta! Sempre invece eseguire un taglio netto e pulito.

Nel caso in cui...

Naturalmente non si vorrebbe mai ferire la mani della cliente, ma sappiamo bene che può succedere.
Nel caso in cui dovessi ferire la cliente con uno dei tuoi strumenti, comportati così:?

Stop immediato al servizio.
Schoon consiglia di prendere la precauzione generale secondo cui si debba presumere che la cliente abbia una malattia infettiva, e operare sul tavolo da lavoro di conseguenza. Tutte le attrezzature usate sulla cliente dovrebbero essere messe da parte. Prima di riutilizzarle, spazzolale accuratamente per rimuovere ogni residuo, quindi disinfettale.
Se stai utilizzando strumenti che non possono essere disinfettati gettali via, non pensare di risparmiare sul materiale in questi casi.

Prenditi cura della cliente.
Chiedi alla cliente di lavarsi bene le mani. Copri il taglio con un cerotto per impedire alla ferita di essere ulteriormente esposta.
Non pensare di raccomandare nessun medicinale (!), ma suggerisci alla cliente di applicare una crema antibatterica una volta a casa.
Se si vedono segni di rossore o irritazione, consigliale di consultare il medico.

Proteggiti.
Di norma dovresti sempre indossare i guanti durante ogni trattamento nail. Quindi toglili e gettali. Lavati le mani accuratamente.
Esamina la postazione di lavoro e verifica che non ci siano materiali o oggetti potenzialmente infetti. Se sì, getta tutto ciò che non può essere disinfettato.

Non continuare mai a lavorare sul dito che è stato ferito. Una regola base del tuo mestiere è quella di non lavorare mai su ferite aperte o escoriazioni.
Per quanto riguarda le altre dita, se sono intatte, dipende da te e dalla cliente scegliere di continuare o no il servizio.

Courtney Roach Un ringraziamento speciale agli esperti che hanno contribuito all'articolo: Doug Schoon, consulente scientifico per CND e autore del libro Nail Structure and Product Chemistry, e Zoe Diana Draelos, autrice del libro Art & Science of Nail Technology e Cosmetic Dermatology Products & Procedures.

Consiglio utile

Olio per CuticoleIncrementa le vendite del tuo centro ricordando alla cliente che può mantenere il trattamento di manicure tra un appuntamento e l'altro applicando ogni giorno un olio per cuticole, indicandole il prodotto più adatto.

 

 

Pro e contro dei prodotti scioglicuticole

Scioglicuticole

Ci sono molte tecniche che preferiscono usare i prodotti scioglicuticole per rimuovere la parte, altre invece non amano farlo.
La maggior parte di questi prodotti contengono idrossido di potassio o idrossido di sodio e umettanti, e permettono la gentile rimozione della cuticola aderente alla lamina ungueale senza comportare un potenziale trauma meccanico.

Lo scioglicuticole viene applicato per 5 -10 minuti per ammorbidire il tessuto aderente alla lamina, ed è molto facile da usare, quindi i vantaggi sono evidenti.
D'altra parte, i rischi che si corrono possono essere ammorbidire la lamina ungueale o rimuovere tessuto in eccesso.

Altra potenziale conseguenza può essere l'insorgere di infezioni batteriche come la paronichia (rossore e gonfiore dell'eponichio sui muri laterali), secondo il testo Cosmetic Dermatology Products & Procedures di Zoe Diana Draelos.

La scelta è tua, ricorda di effettuare un piccolo test su una parte sana, non vorrai certo provocare nessuna reazione allergica.


 Leggi gli altri articoli del Dossier: 

ABBONATI A NAILPRO

ABBONATI A NAILPRO

Nailpro arriva direttamente a casa tua o presso il tuo centro! Scopri la formula di abbonamento più adatta alle tue esigenze.

ABBONATI O REGALA NAILPRO