"I Dossier di nailpro.it
ogni mese, per tutto il mese, una raccolta di
articoli focalizzati su un tema particolare

Marketing su Misura

Marketing su Misura

Come funziona la postazione in affitto e quali strategie di marketing puoi mettere in atto per farti conoscere e promuovere la tua professionalità.

Per un’onicotecnica italiana la scelta di mettersi in proprio equivale ad affrontare quella che sembra un’interminabile corsa ad ostacoli. Il problema più grande è rappresentato dall’assenza di una vera e propria normativa nazionale dedicata a questa professione, che viene assimilata all’attività di estetista e quindi regolata dall’obsoleta legge 1/1990. Gli attestati di frequenza di corsi nail consentono di lavorare sulle unghie come dipendente di un centro estetico, ma non di aprire un proprio nail studio, per il quale è necessario il diploma di estetista (o comunque un Direttore Tecnico che ne sia in possesso). L’unica eccezione è rappresentata dalla regione Lazio, dove è stato istituito un corso riconosciuto di 200 ore che abilita alla professione di onicotecnica.

Una volta conseguita la qualifica di estetista (o di onicotecnica, laddove sia prevista), la professionista nail che voglia aprire una propria attività si trova davanti a un’altra grande sfida, comune a molti aspiranti imprenditori: trovare le risorse da investire e, soprattutto, riuscire a sopravvivere in un mercato fortemente concorrenziale. Molti centri nail aprono e chiudono nel giro di pochi mesi, lasciando dietro di sé una scia di insoddisfazione e sconforto. Per l’onicotecnica-imprenditrice, tuttavia, si sta profilando negli ultimi anni una nuova opportunità: l’affitto di poltrona/cabina.

POSTAZIONE IN AFFITTO
L’affitto di poltrona/cabina è una forma contrattuale che permette a saloni di acconciatura e istituti di bellezza di affittare uno spazio del proprio centro a un altro professionista della bellezza per lo svolgimento della sua attività, dietro il pagamento di un canone d’affitto. Si tratta di un tipo di collaborazione diffusa in molti Paesi europei e soprattutto negli USA, dove interi saloni sono costituiti quasi interamente da cabine in affitto a professionisti indipendenti tra loro. L’affitto di poltrona/cabina è ormai realtà anche in Italia: dopo il successo delle sperimentazioni in Toscana, Lombardia, Abruzzo e Veneto, molte Regioni si stanno attrezzando con una normativa ad hoc. Le regole finora elaborate sono abbastanza rigide: se all’estero è sufficiente che l’affittuario sia un libero professionista, in Italia è necessario esercitare l’attività in forma di impresa o ditta individuale, regolarmente iscritta alla Camera di Commercio. Nonostante questi vincoli, l’affitto di postazione presenta indubbi vantaggi sia per il centro che per l’affittuario: entrambi risparmiano, entrambi possono beneficiare del via vai di clienti dell’altro. Alleandosi, oltretutto, nella lotta all’abusivismo, vera e propria piaga del settore.

AUTOPROMOZIONE
L’affitto di una postazione all’interno di un salone è una fiorente opportunità di business per le onicotecniche. Queste piccole realtà indipendenti sono inserite in saloni più grandi e sono il punto di partenza ideale per mettere in piedi un’impresa in proprio. Rispetto a un centro nail tradizionale, tuttavia, l’onicotecnica “in affitto” in genere non gode di grande visibilità e, spesso, non dispone di un grande budget per autopromuoversi. Quali strategie di marketing mettere in atto, dunque, per incrementare la base di clienti? 

Un buon punto di partenza potrebbe essere appoggiarsi al proprio brand di riferimento. Molti marchi di prodotti nail, ad esempio, sono dotati sul proprio sito web di un motore di ricerca che permette di trovare i centri che utilizzano i loro prodotti in una data località (il classico “Trova il centro più vicino a te!”). Per prima cosa dovresti quindi assicurarti che la tua postazione sia inserita in questo motore di ricerca, in modo da essere facilmente intercettata da chi potrebbe essere interessato ai tuoi servizi. Potresti poi aderire alle campagne di marketing che il brand organizza sul territorio nazionale, allestendo nel salone che ti ospita - di comune accordo con il titolare - piccoli eventi o presentazioni delle nuove collezioni colore. 

Oltre a sfruttare i mezzi promozionali forniti dal brand di riferimento, coloro che affittano una postazione devono comunque investire tempo ed energie per sviluppare i propri metodi di marketing, perché la responsabilità dell’acquisizione e della fidelizzazione dei clienti spetta comunque agli affittuari (proprio come in un centro tradizionale spetta a chi lo gestisce). È quindi fondamentale, per le onicotecniche che scelgono la strada dell’affitto di postazione, sapere molto bene come fare personal branding. La buona notizia? In quanto operatrice e proprietaria, puoi incanalare le tue risorse verso la tua clientela di riferimento, facendo scelte di marketing commisurate ai tuoi bisogni, e non a quelli di un intero salone. Se, ad esempio, la maggior parte della tua clientela è composta da uomini, presenta le tue campagne promozionali in una forma più  “mascolina” e focalizzati su ciò che interessa in particolare a loro.

"Il marketing cooperativo può essere cruciale per il successo di un’attività di questo tipo: la condivisione di risorse e contatti e il mettere insieme le idee possono tradursi in più lavoro per tutti."

FAI RETE
Una volta perfezionato il tuo personale messaggio di marketing, che ne dici di condividerlo con i tuoi vicini? In fondo, sei circondata da altri professionisti dai quali puoi “attingere” per accrescere il tuo business. Instaura con loro un buon rapporto, e saranno più invogliati a raccomandarti ai propri clienti. Molti saloni ospitano una gran varietà di offerte diverse, dai trattamenti benessere all’hairdressing, e fare team con i professionisti della porta accanto può essere un beneficio per tutti. Il marketing cooperativo non è solo consigliabile, ma può essere cruciale per il successo di un’attività di questo tipo: la condivisione di risorse e contatti e il mettere insieme le idee possono tradursi in più lavoro per tutti. Fare team può generare nuovi potenziali clienti. Se, ad esempio, lavori in un salone di parrucchieri, parla con loro e adatta i tuoi servizi anche alle esigenze dei loro clienti e viceversa: darete più valore ai vostri clienti e favorirete lo scambio di idee su cosa funzioni e cosa no e su quali siano i nuovi trend del momento. Un’altra strategia vincente è offrire dei servizi gratuiti a chi opera nelle altre postazioni: quando una cliente vedrà, ad esempio, le bellissime unghie sfoggiate dalla parrucchiera che le sta facendo la piega, vorrà sapere subito chi gliele ha fatte e - bingo! - otterrai una referenza.

Tu e gli altri professionisti con cui condividi la location potreste anche creare delle offerte o dei pacchetti combinati, magari sotto forma di coupon. Un buon modo per preservare le risorse e costruirsi una clientela.

"I social network facilitano il passaparola quando, ad esempio, i clienti condividono la loro posizione e le immagini del prima-e-dopo il tuo lavoro."

SII SOCIAL
Venendo a mancare il traffico “di strada” di cui godono i saloni tradizionali, il solo modo per acquisire potenziali clienti è promuovere la propria attività online. I social media sono molto efficaci a questo scopo: puoi postare delle immagini, oppure dare un assaggio ai clienti di come sarà la loro esperienza da te. Considera anche che la mancanza di visibilità “pubblica” può diventare particolarmente accattivante per alcuni tipi di clientela, come quella maschile, per cui la privacy è un requisito fondamentale. Puoi creare un ambiente tranquillo e raccolto, molto più discreto rispetto al tradizionale centro nail multi-postazione.

Uno degli strumenti più efficaci a tua disposizione è la presenza sul web. Crea un sito della tua postazione che abbia dei contenuti abbastanza accattivanti da convincere più visitatori possibili a passare allo step successivo e prenotare un appuntamento: in questo modo avrai molte più probabilità di comparire tra i primi risultati quando si effettua una ricerca sul web. Un’altra pratica molto utile è raccogliere gli indirizzi mail dei clienti e mandare regolarmente delle newsletter con notizie, offerte, foto e altri contenuti che li possano invogliare a prenotare un altro appuntamento o a inoltrare le e-mail ricevute ad amici e parenti.

Non solo Facebook, ma anche altri social network possono essere uno strumento di marketing potente per una postazione indipendente. Instagram, ad esempio, può trasformarsi in un portfolio pubblico e facilmente trasportabile su cui mostrare il tuo lavoro. Inoltre, tutti i social facilitano il passaparola quando, ad esempio, le clienti condividono la loro posizione e le immagini del prima-e-dopo il tuo lavoro.

In fin dei conti, comunque, il miglior strumento di marketing per la tua attività sei tu: mostrati sempre al meglio e sii gentile, amichevole e affidabile. Padroneggia l’arte del relazionarsi con gli altri: metti in bella mostra i tuoi biglietti da vista, distribuiscili, parla con tutti e fai sapere cosa stai facendo. Non aspettare che l’occasione giusta ti piova dal cielo: createla.

Settembre 2017


 Leggi gli altri articoli del Dossier: 

ABBONATI A NAILPRO

ABBONATI A NAILPRO

Nailpro arriva direttamente a casa tua o presso il tuo centro! Scopri la formula di abbonamento più adatta alle tue esigenze.

ABBONATI O REGALA NAILPRO