Su ogni numero un Focus su un tema specifico,
con consigli dei tecnici, approfondimenti e vetrine prodotto.

La postura che teniamo durante il lavoro è fondamentale per prevenire dolorosi mal di schiena e molti altri fastidi

In Posizione!

Uno dei problemi più diffusi con cui le onicotecniche si trovano a dover combattere è il mal di schiena: come nella stragrande maggioranza delle professioni che si svolgono prevalentemente in posizione seduta, spesso una postura che troviamo "comoda" - o che sembra farci lavorare meglio - è in realtà sbagliata e fa più danni che altro.

 E non è solo la schiena a risentirne: spalle, collo e anche sono ugualmente sollecitate da ore e ore di lavoro trascorse con una postura errata. Qualche piccolo accorgimento può aiutarci a limitare i danni.

3 ERRORI DA CORREGGERE SUBITO
Indipendentemente da quale sia l'assetto della postazione di lavoro, ci sono tre pericolose tendenze che accomunano la maggior parte delle operatrici: la prima riguarda il modo in cui si sta sedute; la seconda, la postura che si assume mentre si lavora sulla mano o sul piede; la terza, la gestione del piano di lavoro e dei suoi immediati dintorni. Un approccio sbagliato anche solo a uno di questi elementi equivale a mettere a rischio la propria salute e il proprio benessere, con ricadute inevitabili sulla qualità della vita - oltre che sulla qualità del lavoro.

ERRORE N°1: LA SEDUTA
Per la natura del suo lavoro, l'onicotecnica trascorre la maggior parte del proprio tempo seduta. C'è una sostanziale differenza, però, con chi lavora al computer: l'oggetto del suo lavoro è "mobile". Mentre un videoterminalista si limita a battere sulla tastiera e a spostare il mouse, infatti, l'operatrice nail esegue una molteplicità di operazioni sulle unghie della cliente e si trova a dover spostare, girare e riposizionare la mano o il piede su cui sta lavorando più volte nel corso del servizio. D'altra parte, non tutte le clienti sono "docili" al punto da assecondare alla perfezione le esigenze dell'operatrice.  
Dovendo necessariamente seguire (e correggere) i movimenti della cliente, è difficile che un'onicotecnica riesca a rimanere seduta composta per più di qualche minuto. La tendenza è quella di scivolare progressivamente in avanti per "rincorrere" la mano o il piede su cui sta lavorando; senza accorgersene, spesso già a metà servizio l'operatrice si ritrova seduta sul bordo della sedia: una posizione che affatica la zona lombare e, di riflesso, invita a incurvare la schiena.
Per evitare di assumere questa postura sbagliata, è fondamentale ricordare a se stesse qual è il modo giusto di stare sedute: con il busto eretto e con cosce e glutei a pieno contatto con la superficie di seduta. L'angolo tra il busto e le cosce deve essere di 90 gradi, così come quello formato delle ginocchia.
Esistono due valide alternative alla classica seduta da lavoro. La prima è sostituire la sedia tradizionale con una "kneeling chair", un tipo di seduta molto in voga da qualche anno, che permette di ridurre la pressione sulla fascia lombare ripartendo il peso del corpo tra i glutei e la zona tibiale, che va appoggiata su appositi supporti (vedi foto). Lavorare seduti su una kneeling chair aiuta a mantenere il busto eretto in modo naturale; alcuni modelli, dotati di schienale, agevolano ancora di più la postura corretta. 
La seconda alternativa alla sedia tradizionale è lavorare in piedi, a uno "standing desk",  ovvero un piano di lavoro rialzato. Una pratica nata negli USA, dove molte onicotecniche l'hanno già adottata da tempo. Sembra che, lavorando in questo modo, sia più facile mantenere il braccio piegato a 90 gradi e sia più agevole effettuare alcuni movimenti laterali, come ad esempio quelli di limatura. Rispetto alla posizione seduta, quella eretta ha poi indiscutibili vantaggi per la salute: sangue e linfa circolano meglio, e le energie sembrano moltiplicarsi. 

Scopri quali sono gli altri 2 errori che forse stai commettendo senza rendertene conto a pagina 26 di Nailpro.

 

In questo Focus trovi anche:

- Fastidi quotidiani 
Dolori muscolari e articolari, disturbi cutanei e alla vista, ansia e stress: come combattere le sfide giornaliere della vita in salone?

- Prendiamoci una pausa 
I consigli del medico nutrizionista per un regime alimentare equilibrato tra un appuntamento e l'altro.

 

Tags: Focus: Vita da Onicotecnica

ABBONATI A NAILPRO

ABBONATI A NAILPRO

Nailpro arriva direttamente a casa tua o presso il tuo centro! Scopri la formula di abbonamento più adatta alle tue esigenze.

ABBONATI O REGALA NAILPRO