Consigli e approfondimenti sul mestiere di onicotecnico,
la gestione del centro nail e il rapporto con la clientela.

Un Menù di Successo

Un Menù di Successo

Se ti chiedessero cos’è che rende un servizio nail veramente speciale, cosa risponderesti? La qualità dei prodotti utilizzati, l’esecuzione impeccabile del trattamento, il valore che viene dato al denaro della cliente? Su cosa punteresti, invece, se ti chiedessero di motivare il successo di un salone? L’eccellenza si misura in base ai profitti, alla soddisfazione della clientela, alla percentuale di fidelizzazione? Se non riesci a restringere il campo a un solo requisito, non ti preoccupare: non sei la sola.

 

Per offrire un servizio che lasci davvero il segno ma che allo stesso tempo mandi alle stelle i tuoi profitti, bisogna considerare davvero moltissimi aspetti. Ne abbiamo approfonditi alcuni, dal prezzo alla durata, fino alla capacità di saper offrire quel “qualcosa in più” che renda il tuo menù a prova di cliente… anche della più esigente. 

Decidere quanto far pagare un servizio è un po’ come un esercizio di equilibrismo: il prezzo giusto deve garantire un buon margine di profitto per il centro ma, allo stesso tempo, permetterti di offrire un servizio di qualità a un costo che sia ragionevole per la tua cliente-tipo. Il primo elemento da considerare sono i costi fissi di ogni trattamento: devi mettere in conto tutto, non solo i prodotti e gli strumenti utilizzati (dai bastoncini d’arancio alle lime, dall’olio per cuticole al solvente) ma anche le altre spese fisse, come il costo del lavoro delle operatrici (tasse incluse), l’elettricità, l’affitto, l’acqua, il gas e via discorrendo.

Alcune aziende forniscono, insieme ai prodotti, un listino con il prezzo base consigliato per ogni trattamento - un aiuto molto valido per orientarti se non sai bene da dove cominciare. Se non disponi di un simile prospetto, tuttavia, puoi crearne uno tu con l’aiuto delle tue operatrici: prendi nota delle quantità di prodotto/i che vengono utilizzate per ogni trattamento; rapporta poi questo dato al prezzo dei prodotti, aggiungendo tutti gli altri costi fissi. Avendo una panoramica completa di questi dati, risulterà abbastanza semplice calcolare quanto dovrebbe costare ogni trattamento del tuo listino affinché tu non ci rimetta nulla. Una volta stabilito quanto dovrebbe deve costare un trattamento per non essere in perdita, devi decidere la percentuale di guadagno che vuoi ricavarci: se, per esempio, vuoi un profitto del 50%, allora devi ricaricare il costo fisso del servizio del 50%. 

Proprio come devi tener conto di diversi fattori quando stabilisci il prezzo di un trattamento, lo stesso devi fare anche quando ne decidi la durata: se da un lato devi assicurarti di non sacrificare la qualità del servizio per guadagnare qualche minuto in più, dall’altro devi evitare di arrivare ad avere clienti che controllano impazientemente l’orologio per tutto il tempo. Chi frequenta un centro nail, infatti, non ha sicuramente voglia di rimanere seduta per più di un’ora e mezza per una mani/pedi.

Casi eccezionali a parte - rimozione “difficile” del prodotto precedente, nailart particolarmente complesse… - la durata perfetta di una manicure è di 40 minuti, mentre quella di una pedicure dovrebbe aggirarsi intorno ai 45. Va da sé che i servizi vanno adattati alle esigenze e alle richieste della tua cliente: se, ad esempio, si rendesse necessario saltare lo step del massaggio (perché la cliente ha problemi articolari, o perché semplicemente preferisce non riceverlo), la durata del trattamento sarà certamente inferiore rispetto a quella di una pedicure ordinaria.

Trovi altre strategie per un listino di successo a pagina 104 di Nailpro.

ABBONATI A NAILPRO

ABBONATI A NAILPRO

Nailpro arriva direttamente a casa tua o presso il tuo centro! Scopri la formula di abbonamento più adatta alle tue esigenze.

ABBONATI O REGALA NAILPRO