I servizi di moda e stile:
NailArt ispirate al mondo Fashion, nail trend di stagione e NailArt gallery a tema.

Una gallery di Nailart per omaggiare le donne che hanno fatto grande il cinema degli ultimi anni

Le Donne nel Cinema

Oggi attrici, registe e sceneggiatrici cinematografiche sono tra le personalità più influenti e rispettate dall'opinione pubblica: il movimento #MeToo, lanciato proprio da alcune star hollywoodiane, ne è un esempio lampante. Il rapporto del cinema con le donne, tuttavia, non è sempre stato idilliaco.

 L'esempio più eclatante è quello di Marilyn Monroe, considerata la diva cinematografica per eccellenza: amata dal pubblico, ma non dalla critica dell'epoca, forse perché troppo bella e sensuale. Su di lei Hollywood cuce il personaggio della bionda svampita, a caccia di un uomo che la mantenga; un cliché che finirà per  riflettersi anche nella vita reale, screditando le sue notevoli recitative. La donna arrivista, che sfrutta la propria seduttività per emergere - salvo poi redimersi -, sarà un tema ricorrente nel cinema degli Anni Quaranta e Cinquanta: Rossella O'Hara ne è un esempio, come anche la Holly interpretata da Audrey Hepburn in Colazione da Tiffany. Nei film degli Anni Sessanta, appassionano (e abbondano) le storie di ex prostitute pentite: dalla Claudia Cardinale di C'era Una Volta il West alla Anna Magnani di Mamma Roma, passando per la Sophia Loren di Matrimonio all'Italiana.

Ci vorrà del tempo prima che il cinema si tolga il vizio di legare il destino dei personaggi femminili alle scelte dell'uomo di turno. A sfidare per prima gli stereotipi di genere è, un po' a sorpresa, la fantascienza: la Ellen Ripley di Alien fa guadagnare alla sua interprete Sigourney Weaver un'inaspettata e storica candidatura agli Oscar da parte dell'Academy - che aveva sempre snobbato il genere fantascientifico. Negli stessi anni, Carrie Fisher ridefinisce l'idea di "principessa" prestando il volto e la grinta a uno dei protagonisti dell'universo di Star Wars, l'indomita Leia Organa (Leila nella traduzione italiana), diventata un'icona del femminismo moderno.

Gli Anni Novanta, poi, si aprono con Thelma e Louise e il loro folle viaggio verso la libertà: il personaggio femminile si libera finalmente dalla gabbia narrativa della storia d'amore ed esplora nuovi territori tematici, come l'amicizia, l'avventura, l'autoaffermazione. Oggi, le donne raccontate dal cinema si buttano, rischiano, sbagliano, si rialzano. A volte vincono, a volte perdono, ma hanno imparato a salvarsi da sole. Come la combattiva Maggie di Million Dollar Baby, la determinata Shosanna di Bastardi Senza Gloria, la sognatrice Mia di La La Land o le due indimenticabili protagoniste de Il Diavolo Veste Prada, la spietata Miranda Priestley e la giovane idealista Andy. Donne imperfette, che ci assomigliano e ci insegnano a piacerci di più.

Guarda come le nostre NailArtist hanno reso omaggio alle donne del cinema a pagina 34 di Nailpro.

Tags: Detto tra le Unghie

ABBONATI A NAILPRO

ABBONATI A NAILPRO

Nailpro arriva direttamente a casa tua o presso il tuo centro! Scopri la formula di abbonamento più adatta alle tue esigenze.

ABBONATI O REGALA NAILPRO